Stato della Città del Vaticano

Lo Stato della Città del Vaticano è sorto con il Trattato Lateranense, firmato l’11 febbraio 1929 tra la Santa Sede e l’Italia, che ne ha sancito la personalità di Ente sovrano di diritto pubblico internazionale, costituito per assicurare alla Santa Sede, nella sua qualità di suprema istituzione della Chiesa cattolica, "l’assoluta e visibile indipendenza e garantirle una sovranità indiscutibile pur nel campo internazionale", come indicato nel preambolo del suddetto Trattato.

AssoRestauro

Fondata nel 2005, l’Associazione Italiana per il Restauro Architettonico, Artistico, Urbano è la prima associazione italiana tra i produttori di materiali, attrezzature e tecnologie e i fornitori di servizi e imprese specializzate nata per rappresentare il comparto del restauro e della conservazione del patrimonio materiale sia a livello nazionale sia a livello internazionale.

Aeronautica Militare

L'Aeronautica Militare fonda il proprio codice genetico sulla coscienza condivisa di possedere una storia comune, un “continuum” di valori, di tradizioni, di sacrificio e di attività legate al suo “​core business” al servizio della collettività, che costantemente caratterizzano e impreziosiscono il corso della sua storia. Un passato che deve saper trascendere da vicende personali e protagonismi di uomini e reparti di volo e che di esse deve tramandare intatto lo spirito di servizio e il forte senso di appartenenza. Pertanto, non si può che attribuire fondamentale valore a tutto ciò che testimonia l’opera della Forza Armata attraverso i periodi storici passati, porre particolare cura nel recupero, nella conservazione e nell’esposizione di materiali e documenti di grande valore storico.

Camera dei Deputati

La Camera dei deputati (a volte chiamata più semplicemente Camera), nel sistema politico italiano, è una delle due assemblee legislative o camere, insieme al Senato della Repubblica, che costituiscono il Parlamento italiano. Dal 1861 al 1946 esistette la Camera dei deputati del Regno d'Italia, eccetto che per una breve parentesi tra il 1939 e il 1943, quando cambiò denominazione in Camera dei fasci e delle corporazioni. I due rami del Parlamento si rapportano secondo un sistema bicamerale perfetto, cioè svolgono in pari grado le stesse funzioni, anche se separatamente.

Corte Dei Conti

n ogni ordinamento democratico è previsto che la gestione delle risorse pubbliche sia sottoposta ad un controllo il cui scopo è quello di “perseguire l’utilizzo appropriato ed efficace dei fondi pubblici, la ricerca di una gestione finanziaria rigorosa, la regolarità dell’azione amministrativa e l’informazione dei poteri pubblici e della popolazione tramite la pubblicazione di relazioni obiettive”. Nell’ordinamento italiano detta funzione fondamentale è attribuita alla Corte dei conti. Con la legge 14 agosto 1862, n. 800, fu istituita la Corte dei conti del Regno d’Italia.

Il Ministero per i beni e le attività culturali

Il Ministero per i beni e le attività culturali, noto anche con l'acronimo MiBAC, è il dicastero del Governo della Repubblica Italiana preposto alla tutela della cultura, dello spettacolo, e alla conservazione del patrimonio artistico e culturale e del paesaggio.
L'attuale dicastero nacque dallo scorporo dal Ministero della pubblica istruzione con la denominazione di "Ministero per i beni culturali e l'ambiente", istituito nel 1974 dal governo Moro IV e di lì a poco ribattezzato "Ministero per i beni culturali e ambientali". Il primo titolare del dicastero fu Giovanni Spadolini (vedi Ministri dei beni e delle attività culturali e del turismo della Repubblica Italiana per la citazione degli altri ministri incaricati dall'istituzione ad oggi).

Presidenza del Consiglio dei Ministri

La Presidenza del Consiglio dei ministri è la struttura organizzativa di supporto del presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana. Essa è organizzata quale dipartimento cui sono affidate le funzioni proprie del presidente del Consiglio, distinte da quelle proprie del Governo, inteso come competenze dei singoli ministri.

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica (spesso abbreviato semplicemente in Senato), nel sistema politico italiano, è un'assemblea legislativa che – unitamente alla Camera dei deputati – costituisce il Parlamento italiano. I due rami del Parlamento (o Camere) si rapportano secondo un sistema bicamerale perfetto, cioè svolgono in pari grado le stesse funzioni, anche se separatamente.
La Costituzione italiana a seguito della modifica costituzionale del 1963 che ne ridusse anche la durata a 5 anni, prevede che il Senato della Repubblica sia costituito da 315 senatori eletti, 309 su base regionale e 6 in rappresentanza degli italiani residenti all'estero. Il mandato elettorale dei senatori coincide con la legislatura e dura pertanto cinque anni, salvo scioglimento anticipato delle Camere da parte del Presidente della Repubblica, sentita l'opinione dei suoi presidenti.

Regione Lazio

Storicamente “l'idea regionale” ha radici nell’ottocento in quei movimenti di pensiero che evidenziavano l'esigenza di riconoscere la Regione quale ente intermedio fra lo Stato e il Comune. Mazzini stesso rilevava l’opportunità di contemperare l’ interesse all’ unità nazionale con quello all’ autonomia delle province e delle regioni, per ciò che riguardava l’ attività legislativa, esecutiva e amministrativa avente ad oggetto materie di interesse locale.
Ma anche i progetti di decentramento regionale elaborati negli anni del I Governo Cavour dai ministri degli Interni Luigi Carlo Farini e successivamente da Carlo Minghetti non ebbero molta fortuna negli ambienti conservatori e furono inevitabilmente bloccati. La questione regionale fu
ripresa negli anni del primo dopoguerra soprattutto ad opera di Luigi Sturzo che pose alla base della riforma amministrativa dello Stato la valorizzazione delle autonomie locali e il riconoscimento giuridico delle Regioni, ma l’avvento del Fascismo con la sua connotazione
tipicamente accentratrice smorzò ogni tentativo di rinnovamento per vent’ anni. ....

Sovrintendenza Capitolina

La Sovrintendenza Capitolina è disponibile ad accogliere le proposte progettuali di piccole e medie imprese che parteciperanno all’avviso pubblico della Regione Lazio – Direzione Cultura e Politiche Giovanili “L’Impresa fa cultura - Progetto integrato per la valorizzazione culturale di specifici tematismi”.