Presidenza del Consiglio dei Ministri

Palazzo Cornaro

La storia

Situato nel Rione Trevi, che prende il nome dalla famosa fontana, il palazzo fu realizzato tra il 1582 e il 1584 da Giacomo del Duca - tra i più assidui collaboratori di Michelangelo - per il cardinale Luigi Cornaro, importante esponente della curia romana. Dal 1628 fu concesso in affitto ad illustri personalità  e nel 1647 fu venduto alla nobile famiglia dei Pamphilj. Nel 1777 vi si stabilì la stamperia della Camera Apostolica.

Dopo l’Unità d’Italia, fu invece sede del Ministero dell’Agricoltura, Industria e Commercio. Nel novecento l’edificio ha ospitato vari uffici pubblici, restando sempre patrimonio dello stato. Oggi è sede del Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie.

Intervento di restauro strutturale e conservativo sottoposto a tutela della facciata di via della stamperia.